Home / SEO / WordPress vs Sito in Codice
WordPress vs Sito in Codice

WordPress vs Sito in Codice

Se stai pensando di aprire un sito web per la tua azienda, sicuramente sarai incappato in WordPress.

WordPress è una piattaforma che ti permette di creare e personalizzare il tuo sito, è uno strumento davvero ottimo e anche grandi esperti lo usano. Per darti un’idea, anche questo blog è in WordPress. Ma – c’è un ma -non è tutto oro quel che luccica e non sempre è la soluzione migliore.

Infatti, questa piattaforma nell’ultimo periodo è sulla cresta dell’onda per due motivi: semplicità ed economicità. Rispecchia la filosofia “tutto e subito” che va di moda adesso. Ma non è tutto oro ciò che luccica, e non sempre WordPress è la soluzione giusta per un’azienda.

Ora potrei passare la parola al Web Master della nostra agenzia, e propinarti 10 pagine sui tecnicismi e le differenze fra WordPress e un sito in codice, ovvero scritto direttamente dai nostri programmatori senza l’utilizzo di altri strumenti, ma non credo che sia quello che ti interessa…

Per questo, mi sono concentrato sulle 5 differenze fra WordPress e un sito in codice che sono importanti per la tua azienda e quando scegliere uno o l’altro.

 

WordPress vs Sito in Codice: Velocità

Può sembrare un fattore di poco conto, ma la velocità è fondamentale. Solo il 15% dei siti web opera a una velocità di pagina accettabile (fonte). 

Come puoi vedere dal grafico qui sotto, dopo circa 3 secondi hai perso il 30% dei visitatori. Dopo 6 secondi sei finito. Promuovere una pagina che ci mette più di qualche secondo ad aprirsi, è un modo sicuro di buttare i soldi in campagne che non convertiranno.

Da questo punto di vista il sito in codice fa le scarpe al sito in WordPress. Questo perché mentre su WordPress devi caricare una grande quantità di risorse, sul sito in codice hai solo quello che ti serve. 

Ora senza scendere nei tecnicismi ti faccio un esempio:

Un sito in WordPress è una piattaforma che deve andare bene per qualsiasi esigenza. Immagina di dover preparare una valigia che sia pronta per qualsiasi viaggio. Dalla montagna, al mare, dal campeggio al pellegrinaggio. 

Un sito in Codice invece è mirato per la tua precisa casistica. Per tornare all’esempio di prima, questa volta devi preparare una valigia conoscendo la meta, i giorni in cui stai via, dove e quando mangerai ecc. ecc.

Quale delle due valigie pensi peserà meno? Quella che deve essere pronta a tutto o quella super focalizzata?

 

 

Frequenza di rimbalzo e velocità pagina
Frequenza di rimbalzo e velocità pagina

 

Inoltre, Google tiene conto della velocità del sito, ed uno dei fattori che concorre all’indicizzazione. Questo perché il motore di ricerca vuole sempre garantire la miglior esperienza possibile all’utente. Quindi, a parità di contenuto, un sito in codice potrebbe essere favorito rispetto ad un 

Sotto questo aspetto quindi non c’è confronto. Il sito web in codice vince a mani basse sulla fattore velocità. 

 

WordPress vs Sito in Codice: Sicurezza

So cosa stai pensando: “nessuno avrebbe interesse ad attaccare il mio sito, passo oltre a questo punto“. Invece non è così.

Molti imprenditori di piccole o medie imprese si sentono lontanissimi da questa eventualità perché non credono potrebbe succedere a loro, perché non si sentono “prede appetibili”. Ma in realtà è quasi il contrario. Sapendo che i siti di piccole aziende sono meno protetti, ci sono degli attacchi che sono mirati solo a questa realtà. Perché è vero che il “bottino” è ridotto, ma anche lo “sforzo” è minimo.

La piattaforma di WordPress è completamente sicura, ma non si può dire la stessa cosa per i plug-in.

Puoi immaginare un sito in WordPress come ad una costruzione lego: hai una base uguale per tutti e poi ci puoi aggiungere tanti mattoncini a seconda delle funzioni che ti servono. Questi mattoncini sono sviluppati da altri utenti. Questo sistema produce diverse falle, perché basta che un mattoncino sia compromesso perché il tuo sito sia vulnerabile.

 

Sicurezza sito WordPress

 

Invece, nel sito in codice ci possono “mettere le mani” solo gli sviluppatori del progetto. La web agency a cui hai commissionato il lavoro.

Anche sotto questo aspetto non c’è confronto: il sito in codice è MOLTO più sicuro di un sito in WordPress.

 

Certificato SSL

Un certificato SSL, o certificato “Secure Sockets Layer”, è una garanzia che il sito web sicuro essenziale. È la tecnologia standard per mantenere sicure le connessioni Internet e si trova dietro la “s” in “https”. Dà anche al tuo sito quel lucchetto importante nella barra di ricerca.

Senza un certificato SSL, i tuoi visitatori potrebbero essere avvisati che stanno entrando in un sito non sicuro e i loro dettagli saranno a rischio. Non bene!

Un certificato costa circa 50€ all’anno, ma possono salire fino a 600€ per le opzioni più high tech.

 

WordPress vs Sito in Codice: Facilità d’uso

A seconda dell’obiettivo per cui è stato creato, un sito web può richiedere più o meno aggiornamenti. Si è visto spesso in questo periodo di pandemia: molte aziende avevano quotidianamente nuove notizie da dare ai clienti a seconda dei vari DPCM.

Con WordPress, puoi gestire la proprietà del tuo sito, anche senza bisogno di saper programmare. Puoi creare e gestire facilmente i contenuti, modificare l’aspetto e configurare le impostazioni di base. Inoltre, attraverso i Pulg-in puoi inserire anche funzioni più avanzate.

Come con ogni nuovo programma, ci sono un po’ di cose da imparare, e potresti non capire tutto subito. 

Invece, per il sito in codice la questione si fa più complessa. Ci sono degli escamotage per rendere la personalizzazione non troppo complessa, ma in linea di massima per metterci le mani serve conoscere il codice.

Sei hai un sito che deve essere aggiornato settimanalmente, o anche più frequentemente, allora ti consiglio decisamente WordPress.

 

WordPress vs Sito in Codice: Prezzo

Ovviamente, il prezzo di un sito web può variare molto perché dipende da molti fattori che poi vedremo nel dettaglio.

Prima però, vorrei metterti in guardi su un fattore che spesso viene ignorato. Quando commissioni un sito web, devi concordare fin da subito quanto costerà la manutenzione e in che modo dovrà essere pagata. Di solito ci si accorda per una quota mensile che va dai 11€ ai 1.200€

Un divario di prezzo così grande è dovuto dal fatto che in questa categoria rientra un po’ tutto.

Un sito web a pagina singola difficilmente richiederà più di 50€, un e-commerce con centinaia di prodotti invece ha bisogno di un’attenzione continua.

 

Quanto costa un sito in WordPress?

In linea di massima, WordPress può essere scaricato e utilizzato gratuitamente. Tuttavia, devi pagare un dominio personalizzato e un hosting. Potresti dover pagare anche eventuali plugin o temi premium che desideri installare. I temi premium possono costare fino a 200€ e i plug-in possano variare da un costo base di 3,99€ a tariffe annuali di 250€.

WordPress rimane comunque molto più economico di un sito in codice

Poiché la registrazione del dominio, l’hosting, i temi e i plugin variano nel prezzo, i costi di creazione e gestione di un sito WordPress possono variare da un paio di centinaia a un paio di migliaia di dollari.

 

Elemento Costo Una volta, mensile o annuale?
Nome Dominio 12€ Annuale
Hosting 3€ – 50€ Mensile
Tema Predefinito 0€ – 200€ Una volta
Plugin 0€ – 1000€ Dipende
Sicurezza (certificato SSL) 50€ – 550€ Dipende
Commissione per sviluppatore 0€ – 1000€ Dipende

Per un sito in WordPress in media si spendono 200€ con l’aggiunta di un canone mensile per il mantenimento che va dai 10€ ai 40€. Questo senza contare il costo per lo sviluppo che varia a seconda delle tue esigente.

Fonte Tabella

 

Quanto costa un sito in codice?

La stima del costo della manutenzione di un sito HTML è ancora più difficile della stima del costo della creazione di uno perché dipende completamente dalle tue capacità di codifica.

Se non hai competenze di programmazione, dovrai pagare uno sviluppatore per apportare modifiche al tuo sito. Anche attività semplici come l’aggiunta di nuovi contenuti o l’inserimento di immagini richiedono l’assunzione di uno sviluppatore per alcune ore.

 

Elemento Costo
Dominio 1€ – 12€
Sicurezza (certificato SSL)  0€ – 1.500€
Hosting 24€ – 10.000€
Stile e Tema 2.000€ – 15.000€
Responsive (che sia consultabile dal telefono) 3.000€ – 25.000€
Eventuali Elementi Intereattivi 250€ – 10.000€
Eventuale CSM (ovvero aggiunge la possibilità di modificare il sito anche senza usare il codice) 2.000€ – 25.000€
Eventuale E-Commerce integrato 2.000€ – 25.000€
Eventuale Database integrato 2.000€ – 25.000€
Numero di pagine (da 1 a 250) 1.000€ – 10.000€
Totale 6.000€ – 150.000€

Fonte Tabella

 

WordPress vs Sito in Codice: Quale scegliere?

Come abbiamo visto, un sito WordPress e un sito in codice hanno differenze sostanziali. Per aiutarti a prendere una decisione, riassumiamo quali sono le principali differenze fra le 2 soluzioni.

 

  WordPress Codice
Speed

Lento perché richiede molte risorse.

Immediato.

Facilità di utilizzo

Dashboard, temi e plug-in integrati semplificano la creazione, la personalizzazione e la gestione di un sito WordPress.

Sarà necessario affidarsi ad uno sviluppatore.
Prezzo

Il software è gratuito ma devi pagare per la registrazione del dominio, l’hosting e plugin e temi premium. In media, i costi vanno da 11€ a 40€ al mese oltre a una somma una tantum di 200€. Senza contare il costo della programmazione.

Assumere uno sviluppatore per creare e progettare un sito da zero può variare da 6.000€ a 10.000€. A cui devi aggiungere il costo del mantenimento.

 

Il Nostro Consiglio:

Sebbene la spesa per un sito in codice possa spaventare, secondo noi è meglio spendere una volta bene piuttosto di farlo tante volte male.

I vantaggi di un sito in codice sono evidenti. Perdere qualche secondo per caricare una pagina web ti può sembrare una cosa di poco conto, ma ti assicuro che è una cosa fastidiosa e i clienti se ne accorgeranno.

Noi quindi consigliamo di fare un sito in codice da usare come “vetrina” e un sito WordPress per la SEO. Questo può essere fatto aggiungendo un piccolo blog al sito in codice e permettendo così di pubblicare contenuti nuovi.

Questi sono due esempi di nostri clienti:

 

Lavori Industriali sito in codice: https://lavoriindustriali.com/

Lavori Industriali Blog di accompagnamento in WordPress: https://magazine.lavoriindustriali.com/

 

Energiapura sito in codice: https://www.energiapura.info/

Energiapura Blog di accompagnamento in WordPress: https://magazine.energiapura.info/

 

Se vuoi maggiori chiarimenti per il tuo sito web, clicca il pulsante qui sotto per contattare un nostro tecnico con cui parlare per la realizzazione di un sito web aziendale:

 

 

Riguardo a Comunicafacile Staff

Branding , Web Design & Marketing. Comunicafacile affianca con successo gli imprenditori nella trasformazione digitale dell’ azienda. Comunicafacile parte dai reali bisogni degli imprenditori fornendo soluzioni concrete e funzionali.

Guarda Anche

Trucchi strategia SEO

Se non sei il primo non sei nessuno. Perchè non viene trovato su internet?

Ecco alcuni trucchi per la tua strategia SEO nel tuo Blog aziendale. Sono appena usciti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *