Home / Marketing / Email Marketing / Perchè non usando il lead nurturing stai perdendo molti clienti

Perchè non usando il lead nurturing stai perdendo molti clienti

Il marketing è come una relazione sentimentale tra i clienti e la tua azienda. Ma non sempre l’amore nasce a prima vista e perchè funzioni c’è biosgno di fiducia. Per creare queste due cose puoi usare il lead nurturing.

Sfortunatamente molti visitatori del tuo blog non diventano subito tuoi clienti. Degli studi hanno dimostrato che il 73% dei potenziali clienti delle aziende non sono disponibili subito ad acquistare.

Qui entri in gioco tu con il lead nurturing per inizare la vostra grande relazione.

Per fare lead nurtruing bisogna essere utili e disponibili, fornire valore oltre a ciò che vendi. Del resto “nurturing” ovvero “allevare” significa aiutare a crescere.

Il lead nurturing è quel processo di marketing che ti aiuta a instaurare rapporti di comunicazione con i tuoi potenziali clienti attraverso un percorso di email, con l’obiettivo di portarli all’acquisto del tuo servizio o prodotto non appena sono pronti.

Quindi anche se i visatori non diventano subito clienti, non tutto è perduto! Se riesci a prenderti cura di chi arriva nel tuo blog avrai un incremento di circa il 20% sulle vendite effettuate.

Ma arriviamo al sodo: cos’ha il lead nurturin di diverso dalle altre strategie marketing e perchè lo dovresti usare?

Una sequenza di lead nurturing è una serie di email che puoi inviare ad un gruppo di persone per incitarle a raggiungere un obiettivo chiaro e misurabile. Ma a differenza di altre strategie, questa serie di email è completamente automatica e basata su segmenti di persone precise.

Tradizionalmente sei tu imprenditore che decidi quando inviare un’email, scrivendola e inviandola, con il lead nurturing sono le azioni e le caratteristiche del potenziale cliente a far sì che tu possa inviare una email.

Se pensi all’imprenditore e ai potenziali clienti come partner di danza, è il potenziale cliente che conduce il ballo.

A primo impatto potrebbe farti paura, perchè pensi di rischiare di perdere il controllo, ma il potenziale marketing del lead nurturing è di riuscire a passare dalla comunicazione della prospettiva dell’imprenditore a vedere il mondo come lo vede il potenziale cliente.

Stai costruendo un sistema che è in grado di prende le decisioni al posto tuo e di farlo in modo giusto. Non è una cosa che puoi sottovalutare!

Esempio LEAD NURTURING

Come creare una buona strategia di lead nurturing?

Hai 3 semplici passaggi da compiere:

  • Decidere di quale potenziali clienti occuparti
  • Selezionare un obiettivo
  • Inviare email per aiutare i lettori a raggiungere quell’obiettivo

Per prima cosa devi scegliere i potenziali clienti. Questa è la decisione più importante per la riuscita della tua strategia. Stai decidendo di iniziare una conversazione con un gruppo di contatti che fanno parte di un segmento del tuo database. Vuoi inviare il messaggio giusto alla persona giusta.

Possono essere quelli che hanno visitato un sito, o quelli che per curiosità hanno già provato ad aprire uno dei link del tuo blog o scaricato un tua guida. Deve essere però un segmento preciso a cui tu puoi fare riferimento.

Poi devi selezionare un obiettivo. Per questo tipo di strategia è molto importante perchè è lì che vuoi indirizzare i tuoi clienti, deve esserti molto chiaro, per far si che sia chiaro anche ai tuoi potenziali clienti.

Quando c’è una meta, anche il deserto diventa strada

Ti potrebbe essere d’aiuto prima pensare all’obbietivo e poi pensare al percorso da far fare ai tuoi lettori. Questo non ti farà perdere il focus del tuo progetto.

Infine arriviamo alla scrittura delle mail. In genere, esistono 4 tipi di email:

  • Le email che infondono fiducia. Queste email danno un valore aggiunto e infondono fiducia che influenzerà i tuoi contatti ad aprire le email future.
  • Le email che forniscono risorse aggiuntive. Queste email informano i tuoi potenziali clienti e forniscono degli spunti validi e contenuti che colpiscono i tuoi contatti.
  • Le email che hanno una Call-To-Action come obiettivo. Questo tipo di email sono dirette e vanno dritte al punto.
  • Infine, ci sono le email di rottura. Queste email fanno intendere ai tuoi lettori che sono le ultime email che riceveranno. L’obiettivo di queste email è di mantenere questi contatti fidelizzati o di capire che cos’è andato storto con le scorse email.

Automatizzare le mail ti farà risparmiare un sacco di tempo, se poi riesci a otimmizzare il percorso per masimizzare le vendite avrai un ritorno dei tuoi investimenti davvero enorme.

Il lead nurturing non è uno strumento facilissimo da comprendere. Se vuoi utilizzarlo nella tua strategia di marketing ti affianchiamo nel conquistare i tuoi lead.

Contattaci ora e facci sapere del tuo progetto:

Comunicafacile - Il Marketing per il Business

Riguardo a Comunicafacile Staff

Comunicafacile Staff
Branding , Web Design & Marketing. Comunicafacile affianca con successo gli imprenditori nella trasformazione digitale dell’ azienda. Comunicafacile parte dai reali bisogni degli imprenditori fornendo soluzioni concrete e funzionali.

Guarda Anche

Marketing piccole aziende di Rovigo

Come avere un Delegato Marketing nella tua piccola azienda, senza pagare 2000€ di stipendio!

Se sei un imprenditore che è quasi (ma non del tutto) soddisfatto della sua azienda …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *