Home / Marketing / Oggi è l’Emoji Day, la giornata mondiale delle emoji

Oggi è l’Emoji Day, la giornata mondiale delle emoji

Oggi è l’Emoji Day, la giornata mondiale delle emoji

 

Le origini

Da tre anni, il 17 luglio si festeggia il World Emoji Day, l’evento creato da Jeremy Burge, fondatore di Emojipedia, per celebrare le famose faccine colorate, e noi di NG s.r.l. non siamo da meno!

Le emoji negli ultimi anni hanno drasticamente cambiato il nostro modo di comunicare, rendendolo più diretto, veloce e divertente. Una faccina triste o una sorridente rende immediatamente l’idea del proprio stato d’animo e non ha bisogno di spiegazioni. E la giornata mondiale delle emoji è stato creata proprio per celebrare l’importanza che queste simpatiche faccine stanno rivestendo nella nostra vita.

La scelta del 17 luglio non è casuale, bensì una presa in prestito dall’emoji che rappresenta il Calendario su iOS, il sistema operativo mobile di Apple. L’icona del Calendario iOS è stata approvata dal 2010 come Calendar Emoji e quindi la scelta del 17 luglio per festeggiare la giornata mondiale delle emoji, è stata spontanea.

Nate nel lontano diciassettesimo secolo, all’inizio erano semplici caratteri tipografici che, affiancati, formavano un’immagine. La prima emoticon della storia risale al 1648, nella poesia di Robert Herrick “To Fortune”.

emoji day

I due punti e la parentesi chiusa è l’esempio più evidente. Negli anni ’80, grazie all’informatica, subiscono un’accelerazione e nei ’90, grazie ai cellulari giapponesi, evolvono nelle emoji.

Non più caratteri tipografici assemblati ma delle vere e proprie icone che esprimono le emozioni più disparate. In tutto questo fermento c’è anche chi ha costruito un impero sulla più comune di esse, lo smile, arrivando oggi a un giro d’affari di 260 milioni di dollari.

La prima giornata mondiale dedicata agli emoji è stata organizzata nel 2014 e con il passare degli anni molte aziende hanno utilizzato il 17 luglio per creare iniziative e coinvolgere gli utenti. Sebbene Jeremy Burge non ha mai voluto che nessun brand si appropri del World Emoji Day, sono tantissime le società che su Twitter sponsorizzano l’evento e creano dei contenuti ad hoc.

 

La differenza tra emoji ed emoticon

differenza emoji emoticon

Sebbene possano sembrare due sinonimi, emoji ed emoticon non rappresentano la stessa cosa. L’emoticon è il segno grafico, mentre l’emoji è l’evoluzione grafica sotto forma di faccina colorata che utilizziamo sui social network o sulle applicazioni di messaggistica istantanea per parlare con i propri amici. Le emoji sono diventate talmente importanti per la nostra vita, che rappresentano la lingua più parlata al mondo: sono oltre due miliardi le persone che utilizzano le faccine per comunicare.

Una emoji è molto più semplice da capire e permette a coloro che non parlano la stessa lingua di capirsi a vicenda.

 

Nuove emoji in arrivo

nuove emoji 2017

Tuttora le emoji rimangono uno dei linguaggi più utilizzati al mondo, con un vocabolario che non accenna a fermarsi. Nel giugno scorso l’Unicode Consortium ha annunciato 56 nuovi disegni che vedremo presto all’interno di smartphone, tablet, chat e software.

Le nuove emoji includono espressioni stressate o con monocolo, ufo, imprecazioni complete di censura, nuove bandiere, pietanze e animali, e poi zombie, vampiri, elfi e altre creature di fantasia, nonché nuove professioni e attività, tutti disponibili in versioni maschili e femminili. Per averle a disposizione occorre attendere che i produttori dei principali sistemi operativi per smartphone e delle app aggiornino il proprio codice per includere le novità appena approvate.

Tra le novità ci sarà anche la ragazza con l’hijab, richiesta a gran voce nel settembre scorso, perché, come ogni linguaggio, le emoji sono il riflesso della nostra cultura e nessuno deve rimanere emarginato.

E voi cosa ne pensate delle emoji?

Scarica la nostra nuova guida GRATUITA sull’Inbound Marketing

CLICCA QUI

Riguardo a Comunicafacile Staff

Comunicafacile Staff
Branding , Web Design & Marketing. Comunicafacile affianca con successo gli imprenditori nella trasformazione digitale dell’ azienda. Comunicafacile parte dai reali bisogni degli imprenditori fornendo soluzioni concrete e funzionali.

Guarda Anche

Guida per principianti all'ottimizzazione del tasso di conversione (CRO)

Guida per principianti all’ottimizzazione del tasso di conversione (CRO)

Guida per principianti all’ottimizzazione del tasso di conversione (CRO) Oggi, la maggior parte dei team …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *