Home / Strategia Marketing / Marketing Attrattivo
Inbound marketing

Marketing Attrattivo

Cos’è il marketing attrattivo? perché è visto come un nuovo modo di fare marketing?

Prima di analizzare l’argomento, dobbiamo capire la differenza tra il marketing d’interruzione e il marketing di attrazione.

 

Marketing Tradizionale

Siamo abituati a vedere un “marketing”, o meglio una comunicazione, basata sulla pubblicità delle aziende verso i clienti ( telefonate call center, porta a porta, pubblicità televisiva, cartelloni pubblicitari, email ecc..)

Tutte quelle forme di pubblicità che interrompono le nostre azioni quotidiane.

Provando a fare un esempio, ti è mai capitato di sederti a tavola per mangiare e ricevere una chiamata da un call center per proporti un contratto telefonico o simili?

La caratteristica principale dell’outbound è appunto la ricerca del cliente.

Il marketing che “interrompe” il potenziane cliente ormai non funziona più, perché le persone hanno fatto creato uno “scudo” intorno a loro per difendersi dai troppi annunci pubblicitari.

Siamo nervosi appena solleviamo la cornetta per rispondere a un call center, non ci serve neanche sentire la sua offerta…

 

Marketing attrattivo

Il marketing attrattivo mira a richiamare l’attenzione del cliente, a cambiare completamente il gioco.

E’ quindi il cliente che contatta l’azienda e non viceversa.

Utilizzando i principi del marketing attrattivo, sono i clienti a scegliere l’azienda e non viceversa.  Non devi curare la pubblicità ma utilizzare contenuti interessanti.

 

I punti di forza

Ma come funziona e su cosa si basa il marketing attrattivo?

Sono 4 i punti di forza su cui costruire la nostra strategia: ATTRARRE, CONVERTIRE, CHIUDERE, DELIZIARE.

  • ATTRARRE: per attrarre, ogni web marketer saprà sicuramente che i contenuti di qualità sono essenziali. Scrivere, scrivere e scrivere, ma non è solo questo, è anche saper intrattenere ed utilizzare il copywriting. Utilizzate quindi Blog, Social media e soprattutto fatevi trovare nei motori di ricerca con le parole chiave.
  • CONVERTIRE: Dopo aver attirato i visitatori con i tuoi contenuti, convertili in leads utilizzando calls-to-action, creando landing pages e form efficaci.
  • CHIUDERE: Ora che hai i tuoi leads, devi convincerli a comprare il tuo prodotto o servizio. Per farlo ti saranno utili delle campagne DEM mirate, persuasive ed efficaci.
  • FIDELIZZARE: è più facile fidelizzare i tuoi clienti che attirarne di nuovi. Deliziali con contenuti speciali che puoi comunicare tramite i social media, email personalizzate ed eventi.

“Esiste un’arte, l’arte di cambiare le persone. Ma come possiamo farlo? essere umani, connessi, generosi e magari fare qualcosa che potrebbe non funzionare: ecco cosa cambierà qualcuno in meglio”. – Seth Godin

 

Marketing a risposta diretta

Ma si può fare un ulteriore passo avanti in termini di marketing a risposta diretta.

Il marketing a risposta diretta mira non solo a creare contenuti interessanti finalizzati alla vendita, e alla loro misurazione, ma aggiunge un tassello in più: il posizionamento.

Per posizionamento si intende il motivo per cui le persone dovrebbero acquistare da te. C0s’hai di diverso? Qual è la tua idea differenziante.

 

Vuoi parlarci della strategia marketing della tua azienda? Richiedi ora un’analisi gratuita!

Riguardo a Ilaria Malin

Inconsapevolmente, siamo il marketing di noi stessi. È nella nostra natura comunicare, ed ogni essere umano comunica in ogni istante se stesso agli altri. Nella mia natura non posso fare a meno di tre cose: esplorare, osservare e ascoltare, anche le piccole cose. Cerco sempre il diverso, e chi vuole essere diverso.

Guarda Anche

Modello Azienda Futuro

Un modello per l’azienda del futuro? Il caso Netflix

Netflix sa come si racconta una storia, e forse proprio per questo è mitologica anche …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *