Home / Marketing / Guida per principianti all’ottimizzazione del tasso di conversione (CRO)
Guida per principianti all'ottimizzazione del tasso di conversione (CRO)

Guida per principianti all’ottimizzazione del tasso di conversione (CRO)

Guida per principianti all’ottimizzazione del tasso di conversione (CRO)

Oggi, la maggior parte dei team di marketing sono strutturati per indirizzare il traffico verso i siti web, che a loro volta convertono i visitatori in lead fino a diventare clienti veri e propri.

Una volta che questo processo inizia a fornire risultati, i marketer cercano quindi di generare ancora più traffico e, si spera, ancora più successo.

Potrebbe essere una semplificazione eccessiva del processo, ma questo è il normale piano di marketing. Pochi team di marketing si concentrano su come ottenere di più dal traffico esistente. È qui che entra in gioco l’ottimizzazione del tasso di conversione (CRO).

In questo articolo del blog, ti insegneremo tutto su ciò che c’è da sapere sul CRO. 

Spiegheremo come puoi ottenere più risultati dal tuo traffico esistente in modo che i tuoi contenuti possano avere ancora più successo.

Cos’è l’ottimizzazione del tasso di conversione (CRO)?

L’ottimizzazione del tasso di conversione (CRO) è il processo che consente alle persone di intraprendere un’azione quando visitano un sito web. Progettando e modificando determinati elementi di una pagina Web, un’azienda può aumentare le probabilità che i visitatori del sito “si convertano” o in un lead o in un cliente prima che abbandonino il sito.

Molti siti web sono progettati per convertire i visitatori del sito in clienti. Queste conversioni si verificano in tutto il sito: nella home page, nella pagina dei prodotti, nel blog e nella landing page – e tutti questi numeri possono essere ottimizzate per un numero maggiore di conversioni. Il processo di ottimizzazione di tali conversioni è esattamente ciò che implica il CRO.

Ecco alcuni dettagli in più su come gli elementi del tuo sito Web possono beneficiare del CRO.

Homepage

Le homepage è terreno fertile per il CRO. Oltre a dare una prima impressione ai visitatori, la homepage è anche un’opportunità per trattenere questi visitatori e guidarli ulteriormente nel tuo sito web. È possibile farlo enfatizzando i collegamenti sulle informazioni sui prodotti, inserendo una call to action o anche incorporando un chatbot che fa domande ai visitatori in qualsiasi momento durante la loro navigazione.

Pagina dei prodotti

La pagina dei prodotti di un sito Web può essere il punto di riferimento per molti visitatori. Il CRO può aiutare una pagina di prodotti a convertire i visitatori in clienti modificando gli intervalli di prezzo (ad esempio prezzo all’anno vs prezzo del mese), descrivendo le caratteristiche del prodotto associate a ciascun prezzo e includendo un numero di telefono per i visitatori per richiedere un preventivo.

Blog

Il blog è un’enorme opportunità di conversione per il sito web di un’azienda. Oltre a pubblicare contenuti utili e inerenti al tuo settore, un blog può utilizzare il CRO per convertire i lettori in lead. Questo processo include spesso l’aggiunta di call to action in un articolo, invitando i lettori a saperne di più su un argomento inviando il proprio indirizzo email in cambio di un ebook o di una guida del settore.

Landing Page

Le landing page sono progettate per portare le persone ad intraprendere un’azione. Ad esempio, una landing page di un evento può essere ottimizzata con un video dell’evento dello scorso anno per incoraggiare i visitatori a registrarsi per l’evento di quest’anno. Una landing page per una risorsa gratuita può essere ottimizzata con dei contenuti in anteprima di quella risorsa per incoraggiare gli utenti a scaricarla.

L’ottimizzazione del tasso di conversione è un’opportunità enorme, spesso non sfruttata, per i team di marketing e potresti essere sorpreso dall’impatto esagerato che potresti ottenere perfezionando il tuo sito web per le conversioni.

Quando l’ottimizzazione del tasso di conversazione (CRO) è adatto alla tua azienda?

Una volta che il tuo motore di marketing attira costantemente i visitatori al sito web e in quantità progressivamente elevate dovresti iniziare a pensare al CRO per convertire quei visitatori in lead.

Le aziende in genere hanno una domanda limitata di prodotti e servizi, quindi è fondamentale sfruttare al massimo il traffico del tuo sito web esistente. Strumenti come il Global Market Finder di Google possono mostrarti il ​​volume di ricerca online per darti un’idea della potenziale domanda da parte dei clienti.

Come calcolare il tasso di conversione

Puoi calcolare il tasso di conversione dividendo il numero di conversioni di una pagina web generata dal numero di persone che hanno visitato quella pagina. Gli esperti di marketing possono trovare il tasso di conversione grazie ai clic sugli annunci, ai post dei blog, ai siti web e delle pagine di destinazione.

Una volta determinata la soglia della domanda dei clienti, è il momento di capire come ottenere di più dal traffico del tuo sito web esistente. Ma impostare un obiettivo di conversione non è così facile, “questa pagina ha convertito 50 persone questo mese, quindi ne vogliamo 100 per il mese prossimo”.

Non vuoi solo 50 conversioni in più da una pagina web: vuoi 50 conversioni in più per ogni numero X di persone che la visitano. Questo è il tuo tasso di conversione: è la percentuale di persone che convertono sul tuo sito web in base a quante persone lo hanno toccato.

Ecco tre formule per aiutarti a capire come affrontare il CRO nella tua azienda e quali obiettivi impostare:

Nuovo obiettivo di guadagno ÷ prezzo medio di vendita = numero di nuovi clienti

numero di nuovi clienti ÷ tasso di chiusura da lead a cliente % = obiettivo principale

Lead generati ÷ traffico sito X100 = % tasso di conversione

Per aiutarti a capire l’impatto che la CRO potrebbe avere sul tuo business, ecco un esempio delle formule in azione:

Se il tuo sito web ha 10.000 visitatori al mese che generano 100 contatti e, successivamente, 10 clienti ogni mese, il visitatore del sito web che conduce il tasso di conversione sarebbe dell’1%.

Cosa succede se si desidera generare 20 clienti al mese? Potresti provare a ottenere 20.000 visitatori sul tuo sito Web e sperare che la qualità del traffico non diminuisca. In alternativa, è possibile ottenere più lead dal traffico esistente ottimizzando il tasso di conversione.

Vuoi aumentare ORA il tasso di conversione del tuo sito aziendale?

Contatta ora ComunicaFacile 

Metti “mi piace” alla pagina Facebook di Comunicafacile per rimanere sempre aggiornato sul mondo del marketing e della comunicazione!

CLICCA QUI

Riguardo a Comunicafacile Staff

Comunicafacile Staff
Branding , Web Design & Marketing. Comunicafacile affianca con successo gli imprenditori nella trasformazione digitale dell’ azienda. Comunicafacile parte dai reali bisogni degli imprenditori fornendo soluzioni concrete e funzionali.

Guarda Anche

5 idee a basso costo per iniziare con il marketing a risposta diretta e far decollare la tua azienda

Hey oggi parliamo di: 5 idee a basso costo per iniziare con il marketing a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *