19 novembre 2018
Home / Social Media Marketing / FACEBOOK HA BOCCIATO L’ESPERIMENTO DI EXPLORE
FACEBOOK HA BOCCIATO L’ESPERIMENTO DI EXPLORE

FACEBOOK HA BOCCIATO L’ESPERIMENTO DI EXPLORE

FACEBOOK HA BOCCIATO L’ESPERIMENTO DI EXPLORE

Facebook boccia la doppia bacheca, ovvero l’esperimento Explore, che prevedeva la bacheca suddivisa in due sezioni: una per i post degli amici e parenti, e una per i post delle pagine. L’esperimento Explore, attivato negli ultimi mesi del 2017 in sei Paesi, è stato definitivamente bocciato.

Explore era stato testato lo scorso ottobre in mercati come Bolivia, Cambogia, Guatemala, Serbia, Slovacchia e Sri Lanka. Il social, per iniziativa del responsabile del Newsfeed Adam Mosseri, ha spiegato che verrà interrotto: “Ci avete dato la risposta: la gente non vuole due bacheche separate – ha scritto Mosseri in un post sul blog ufficiale – nei sondaggi le persone ci hanno spiegato di essere meno soddisfatte dei post che visualizzavano e disporre di due bacheche separate non le aiutava a rimanere meglio in contatto con amici e famiglia”.

Mosseri ha anche spiegato che si era arrivati a quel test sulla base di consigli precedenti nei quali la comunità degli utenti aveva spiegato di voler vedere più contenuti da famiglia e amici. Desiderio in effetti implementato con la modifica dell’algoritmo di ormai due mesi fa.

E che dunque in qualche modo avrebbe reso superflua la sperimentazione con la tab Explore. Fra l’altro, in quei sei Paesi, Facebook era stato anche accusato di “sperimentare” con le democrazie facendo fuori dalla bacheca principale i contenuti dei media.

Non a caso Mosseri ha anche spiegato che “I nostri recenti cambiamenti alla bacheca, quelli che danno priorità alle interazioni sociali significative, siano una risposta migliore a ciò che ci chiedono gli utenti”.

I test hanno dunque funzionato, nel senso che hanno fornito una risposta chiara: “Abbiamo concluso che Explore non è un modo che permette alle persone di scoprire efficacemente nuovi contenuti su Facebook”.

La soluzione alternativa già adottata per aumentare le cosiddette interazioni significative — la circolazione di materiale considerabile come rilevante in base a quanto viene discusso e citato nelle varie cerchie di contatti — è la modifica dell’algoritmo di metà gennaio.

Mosseri la descrive nuovamente in modo chiaro: “Meno post di brand, delle aziende e dei media”. L’amministratore delegato della piattaforma Mark Zuckerberg ha quantificato la riduzione della visibilità concessa alle notizie in un punto percentuale. Con Explore, il crollo delle interazioni registrato dalle testate dei Paesi coinvolti era apparso molto più sostanzioso di quello promesso da Zuckerberg con il nuovo algoritmo.

Sembrava inoltre che l’unico modo per sbarcare nel flusso dei contenuti dei profili fosse quello di investire in pubblicità. Explore verrà disattivato anche a livello globale, Italia compresa, dove era stata utilizzata solo per provare a far scoprire agli utenti nuove pagine.

Come sottolinea Recode, una separazione simile a quella appena accantonata da Facebook ha appena messo in difficoltà anche Snapchat.

Sarà interessante osservare le reazioni di Evan Spiegel, l’amministratore delegato di Snapchat, nelle prossime settimane. Proprio alla stampa americana, la responsabile delle partnership con i media di Facebook Campbell Brown ha di recente fatto un importante mea culpa: “Avremmo dovuto essere più trasparenti sul test di Explore.”

Facebook sta rivalutando come e dove testerà nuove funzionalità, e su come avviserà gli utenti che i futuri esperimenti verranno implementati.

 

PER SCARICARE LA NOSTRA NUOVA GUIDA GRATUITA SUL CONTENT MARKETING

 

Riguardo a Comunicafacile Staff

Comunicafacile Staff
Azienda informatica giovane e dinamica che si occupa di grafica, web marketing e comunicazione.

Guarda Anche

GUIDA ALLE FACEBOOK ADS PER AZIENDE

GUIDA ALLE FACEBOOK ADS PER AZIENDE

GUIDA ALLE FACEBOOK ADS PER AZIENDE Le Facebook Ads stanno diventando un business sempre più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *