Home / Marketing / 8 TENDENZE DI MARKETING DESTINATE A SPARIRE NEL 2018
8 TENDENZE DI MARKETING DESTINATE A SPARIRE NEL 2018

8 TENDENZE DI MARKETING DESTINATE A SPARIRE NEL 2018

8 TENDENZE DI MARKETING DESTINATE A SPARIRE NEL 2018

Quando si tratta di strategie di marketing non esistono scadenze come nei prodotti del supermercato. Ma questo non significa che le strategie che hanno funzionato l’anno scorso – o addirittura la scorsa settimana – funzionino anche oggi.

Infatti, alcune delle più popolari tendenze di marketing digitale sono già sorpassate e molto probabilmente spariranno del tutto nel 2018.

Se stai giù pensando a quali strategie di marketing implementare nel 2018, rifletti su questi trend di marketing sopravvalutati e spesso abusati, per fare spazio a strategie che si focalizzino sul brand awareness, per attirare dei lead qualificati e per aiutarti a incrmentare le entrate del team delle vendite.

Ecco le 8 tendenze di marketing destinate a sparire nel 2018:

1 – Drip Campaigns (non personalizzate): è quasi impossibile inviare una serie di email tutte uguali che siano appropriate (e soprattutto apprezzate) da una lunga lista di contatti del tuo database e aspettarsi di riscuotere degli alti tassi di fidelizzazione. Per risolvere il problema potresti inviare delle email personalizzate con un contenuto interessante basato sui dati demografici dei contatti e sui loro comportamente online e sul loro livello attuale di fidelizzazione.

2 – Gli Ebook (troppo lunghi): l’utilizzo di Internet sul mobile ha sorpassato l’utilizzo del desktop del computer. Cerca quindi di evitare di scrivere degli ebook troppo prolissi in formato PDF e proponi più contenuti nei formati di quiz, sondaggi, landing page interattive, video e animazioni online.

3 – Concentrarsi sulla quantità invece che sulla qualità: Internet è saturo di contenuti. Gli acquirenti vogliono contenuti di qualità che si applica in modo pratico e veloce ai loro problemi. Per ogni articolo del blog che scrivi, concentrati su un argomento specifico, come attirare dei potenziali clienti ad una determinato prodotto o servizio o promuovere l’ultima campagna di marketing.

4– Algoritmi troppo complessi: Se gli algoritmi analitici dei lead sono troppo complessi, l’intero processo di marketing verrà rallentato. Cerca un sistema di analisi dei lead che sia il più semplice possibile e che sia basato sui dati demografici e sulle interazioni dei potenziali clienti.

5 – Sovracaricare il software di automazione del marketing: il software di automazione del marketing dovrebbe essere utilizzato principalmente per supportare la attività di marketing interne e per promuovere ed estenderle all’esterno.

6 – Strategie di Facebook solo organiche: I risultati organici su Facebook sono gradualmente in declino e i ricercatori affermano che solo 2 su 6 dei tuoi seguaci del social blu, vedono i post che hai pubblicato.

7 – Avvalersi solo dell’Email Marketing: Invece di produrre pubblicità su pubblicità e sperare che qualcuno dei tuoi potenziali clienti ne venga attratto, cerca di rendere le tue strategie di marketing maggiormente targetizzate e concentrate sul singolo che sul generis.

8 – Affidarsi su strategie SEO di solo testo: al giorno d’oggi i consumatori sono principlamente attratti dai contenuti multimediali. Oggi più che mai, le persone sono attratte dai video, dalle immagini e dall’audio. Presto Google Lens permetterà alle persone di cercare contenuti attraverso la fotocamera del loro smartphone, quindi ottimizzare solo i testi per i siti web non è più abbastanza. Ottimizza anche i video, le immagini e i file audio per la SEO.

Se cerchi una web agency che si occupi del marketing della tua azienda, rivolgiti a degli esperti del settore, rivolgiti a NG srl!

Scarica ora la nostra nuova guida GRATUITA sull’Inbound Marketing!

CLICCA QUI

Riguardo a admin

Avatar

Guarda Anche

remarketing

Perché il 98% delle persone non acquista i tuoi prodotti? Come fare remarketing

Il remarketing (spesso erroneamente chiamato anche retargeting), è il fattore che più può fare la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *